Il dottor Costa racconta Bimbingamba / 2
Bimbingmba, fin dalla sua nascita, ha potuto contare sui migliori professionisti del settore nell’ambito delle protesi e della medicina pediatrica.
Leggi...
Il dottor Costa racconta Bimbingamba / 1
Iniziamo oggi una chiacchierata, divisa in più puntate, con uno dei principali artefici della nascita di Bimbingamba. Il dottor Claudio
Leggi...
Bimbingamba torna a pieno regime!
L’Associazione “Alex Zanardi” Bimbingamba è tornata finalmente operativa a tempo pieno. La pandemia da Covid-19, come era ovvio, ha stoppato
Leggi...
2019, diamo i…numeri!
Anche nel 2019 lo staff di Bimbingamba ha profuso il massimo sforzo possibile (e oltre) per dare assistenza al maggior
Leggi...
Il messaggio di Simegn
Questo il messaggio che Simegn, la ragazza etiope che alla quale abbiamo consegnato una protesi alla gamba destra, ha inviato
Leggi...
«Accendiamo i riflettori sulla solidarietà»
L’argomento conclusivo della nostra chiacchierata con Alex Zanardi è quello della solidarietà. Le persone sembrano spesso lontano da questi temi.
Leggi...
«I bimbi, una forza di riscatto enorme»
Seconda parte della nostra intervista con Alex Zanardi, fondatore di Bimbingamba. Dopo aver parlato della nascita della Onlus, ci concentriamo
Leggi...
Rinviato l’appuntamento con “Un punto in più”
Siamo spiacenti di comunicare che l’evento “Un punto in più”, inizialmente programmato per il prossimo 27 giugno, sarà posticipato in
Leggi...
Zanardi: «Così è nato Bimbingamba…»
Iniziamo oggi una chiacchierata suddivisa in tre puntate con Alex Zanardi, leggenda dello sport italiano e fondatore della Onlus Bimbingamba.
Leggi...
2018, diamo i…numeri!
Trentadue bambini presi in cura, provenienti da tredici nazioni, spalmate su tre continenti diversi. Il progetto “Bimbingamba”, dopo aver tirato
Leggi...

Video

News

Momenti memorabili

Chi siamo

Noi di Bimbingamba realizziamo protesi per i bambini che hanno subito amputazioni e che non possono usufruire dell’assistenza sanitaria. Sono bambini che provengono da ogni parte del mondo e hanno perso uno o più arti per incidenti, malattie o per lesioni provocate da esplosioni o armi da fuoco in zone di guerra. Leggi di più >

.